Home / Eventi / Taboo, la serie TV sulla famiglia Delaney conquista anche l’Italia

Taboo, la serie TV sulla famiglia Delaney conquista anche l’Italia

Serie TV ideata da Steven Knight, Tom Hardy e da suo padre Chips HardyTaboo è un dramma in costume (definito anche period drama) dai risvolti crudi ed inattesi. Trasmessa a partire da gennaio 2017 nel Regno Unito dalla BBC e negli Stati Uniti da FX, sbarca in Italia ad aprile e va in onda su Sky Atlantic. Reduce da un notevole successo, è stata annunciata la seconda stagione composta, ancora una volta, da 8 episodi di 60 minuti circa ciascuno.L’enigmatico ed ombroso James Keziah Delaney (Tom Hardy) torna a Londra proprio durante i funerali di suo padre. Tutti, in città, lo consideravano morto in Africa, terra nella quale visse molti anni addietro. James, però, è più vivo che mai e i suoi modi di fare tutt’altro che signorili tradiscono un passato turbolento. In molti, infatti, ritengono che sia posseduto dal demonio e che sia solito agire come solo un selvaggio può fare. Nonostante la carnagione chiara ed il nome testimonino le sue origini inglesi, James Dalaney viene chiamato “negro” e, come tale, viene trattato in quella che è l’Inghilterra del XIX secolo. Siamo nel 1814, il Regno Unito combatte contro gli Stati Uniti nella Guerra Anglo-Americana. La situazione storica internazionale è tesa come una corda di violino quando Delaney, unico destinatario delle fortune paterne, eredita la Baia di Nootka, una striscia di terra americana sull’Oceano Pacifico. A questo punto tutti gli occhi sono puntati su di lui: la Compagnia Britannica delle Indie Orientali, il futuro re Giorgio IV e gli americani. Ognuno di loro vorrebbe per sé Nootka, in modo da assicurarsi i traffici commerciali con l’Oriente. Ognuno vorrebbe che James Delaney sparisse.

Una sceneggiatura forte, personaggi ben definiti e coerenti interpretati da attori all’altezza dei ruoli loro assegnati: tutti elementi fondamentali per rendere una serie TV memorabile. Un plot serrato e ricco di colpi di scena rende doverosa un’attenzione costante che -si spera- potrebbe invece calare nella seconda stagione prevista per l’autunno. La casa di produzione Scott Free Producion -non a caso di proprietà di Ridley Scott, regista plurinominato al Premio Oscar- è stata senza dubbio lungimirante. La speranza è quella di continuare ad avere sceneggiatori del calibro di Steven Knight, interpreti versatili come Tom Hardy e direttori di fotografia come Mark Patten. Che la seconda stagione abbia, dunque, inizio.

Info su Eva Ferrari

Controlla Anche

rodeo clown faya bar porto san paolo

Porto S. Paolo. Serata punkrock con i Rodeo Clown e I’ve Lost My Dummy

Porto S. Paolo. Stasera 1 luglio al Faya Bar serata punkrock con i Rodeo Clown …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com