Home / Notizie dalla Sardegna / Basket: il GSD 4 Mori Porto Torres incontra la Cimberio HS Varese

Basket: il GSD 4 Mori Porto Torres incontra la Cimberio HS Varese

Terza trasferta consecutiva per il GSD 4 Mori Porto Torres che domani, sabato 10 dicembre, alle ore 15:00 sarà impegnato nella tana della Cimberio HS Varese per il penultimo turno di andata della Serie A di basket in carrozzina. Una gara importante per i turritani che, in caso di vittoria, avrebbero la certezza matematica di chiudere il girone di andata al primo posto, indipendentemente dai risultati delle altre squadre e degli scontri previsti nell’ultimo turno della settimana prossima. Intanto ieri si è svolta a Tivoli Terme l’Assemblea Ordinaria Elettiva della Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina, nella quale il candidato unico alla presidenza, Fernando Zappile, presidente uscente nell’ultimo quadriennio olimpico, è stato rieletto con l’88.16% dei voti totali. Tra i consiglieri federali, confermato Fabio Raimondi in rappresentanza degli atleti. La Fipic ha poi scelto di premiare alcune delle società e autorità presenti, tra cui il GSD Porto Torres per il ventennale dell’attività paralimpica.
La Cimberio HS Varese si trova attualmente al sesto posto in classifica, a quota 4 punti, frutto di due vittorie su sei gare disputate. I successi sono arrivati con il Santa Lucia Roma alla prima giornata, per 63-61 dopo un tempo supplementare, ed a Sassari, per 62-51 alla quarta. Le quattro sconfitte sono, invece, maturate a Giulianova (54-71), in casa con Bergamo (49-51) e Cantù (41-91), e, l’ultima, sul campo del S. Stefano Banca Marche (48-69) una settimana fa. Allenata da Emanuele Pruneri e capitanata dalla guardia della Nazionale azzurra Francesco Roncari, la Cimberio ha puntato quest’anno su una coppia di atleti inglesi: il playmaker classe ’96 Gregg Thomas Warburton (medaglia di bronzo alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro, insieme a Phil Pratt e Simon Munn) e la guardia dell’89 Jack Elliot Gibbs, con il primo che realizza una media di 15.8 punti a partita. Non ha più a roster, invece, i vari Blomquist, Szulc, Groen, Lindblom ed Arambula che le assicuravano alta competitività la passata stagione. Nel parco italiani, rimasto sostanzialmente invariato rispetto allo scorso anno e nel quale figura anche l’ex GSD Nicola Damiano, spicca l’ala Jacopo Geninazzi, secondo miglior marcatore della squadra varesina con 11 punti a partita.

Gli obiettivi della Handicap Sport Varese non sono più quelli di alta classifica (lo scorso anno ha chiuso il campionato al quinto posto, rimanendo fuori dai playoff dopo una regular season comunque molto positiva), ma il mirino è puntato sulla salvezza: “Si tratta di una partita che, sulla carta, non dovrebbe essere troppo difficile – dichiara coach Carlo Di Giusto – ma visto ciò che è successo sabato scorso e le ultime due settimane un po’ tormentate, tra problemi alla palestra prima e, ora, le votazioni in Federazione che hanno tenuto lontano da Porto Torres sia me che Raimondi e Di Francesco, non vorrei che fosse un po’ calata la tensione. I ragazzi si sono comunque allenati e c’è sicuramente voglia di riscatto, prima di una settimana molto importante ed impegnativa che ci vedrà preparare la gara con Giulianova per la chiusura del girone di andata. Varese è una squadra ridimensionata rispetto allo scorso anno, soprattutto per quanto riguarda gli stranieri, che ora sono di meno, ed ha nella panchina corta il suo problema principale. Dopo aver fatto l’exploit alla prima giornata battendo Roma, ha un po’ gettato al vento il piccolo vantaggio che aveva su altre squadre nella lotta alla salvezza, perdendo con Bergamo. È una squadra che deve cercare punti per non retrocedere, anche se quella di domani, in teoria, non dovrebbe essere la partita giusta per farlo. Ma è sempre il campo a parlare. Noi andiamo lì con la consapevolezza di avere la possibilità di crescere ancora e con l’ulteriore stimolo costituito dalla successiva partita con Giulianova e l’opportunità di chiudere un girone di andata immacolato, da imbattuti. Questo significherebbe dare un segnale alle avversarie, al
campionato e per il prosieguo della stagione, nel cui girone di ritorno potremo sfruttare il fattore campo”.

Info su La Redazione

Controlla Anche

Nuova area verde a Is Mirrionis

Venerdì 30 giugno alle 17.30 verrà aperto al pubblico un nuovo giardino nel quartiere di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com