Home / Politica / Riformatori Sardi: “Tirrenia, da Pigliaru una sparata utile solo per tenere buoni i suoi alleati”

Riformatori Sardi: “Tirrenia, da Pigliaru una sparata utile solo per tenere buoni i suoi alleati”

Prendiamo atto del fatto che finalmente il presidente Pigliaru, da buon ultimo, si è reso conto che anche la continuità territoriale marittima da e per la Sardegna non funziona. Ora aspettiamo che ai proclami e alle lamentele seguano i fatti, dal momento che la Regione non ha alcuna voce in capitolo nella stipula della convenzione tra Stato e Tirrenia”, dichiara il capogruppo dei Riformatori Sardi per l’Europa in Consiglio regionale, Attilio Dedoni, commentando le dichiarazioni fatte stamani dal Presidente della Regione, Francesco Pigliaru, nel corso di una conferenza stampa a bordo del traghetto Janas.

riformatoriSono anni che tutti si lamentano per i costi insostenibili e per la pessima qualità del servizio svolto dalla compagnia di navigazione”, sottolinea Dedoni. “Fino a ieri, Pigliaru e la sua giunta hanno fatto finta di niente. Oggi, all’improvviso, il Presidente, in linea con la sua nuova versione rivendicazionista, ha deciso che le cose non vanno più bene e lo ha detto a chiare lettere davanti ai vertici dell’azienda. La ‘sparata’ avrà probabilmente soddisfatto quella parte della sua maggioranza che gli chiede un atteggiamento più intransigente nei confronti dei poteri romani, ma purtroppo è destinata a restare priva di effetti pratici, fintanto che le sorti della continuità territoriale marittima si decideranno nella capitale e non a Cagliari”.

Fintanto che sarà il Governo e non la Regione ad affidare il servizio e a discutere i termini della convenzione, non possiamo aspettarci niente di più di ciò che abbiamo oggi: è evidente che sui tavoli romani si decide sulla base di interessi che non sono quelli dei sardi”, conclude il capogruppo. “Per questo ci aspettiamo che Pigliaru, se vuole davvero fare qualcosa di concreto, rivolga le sue esternazioni verso Palazzo Chigi, pretendendo un nuovo modello di continuità marittima in cui la Regione abbia un ruolo da protagonista come, almeno in teoria, dovrebbe avvenire per quella aerea. I teatrini come quello di oggi lasciano il tempo che trovano”.

Info su La Redazione

Controlla Anche

alghero

Movimento Cinque Stelle: “Delusi da come è amministrata Alghero: raccogliamo 13 firme e mandiamo tutti a casa”

“Rassegnamo le dimissioni, io sarò il primo a farlo”. Così su facebook e a mezzo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com